venerdì 26.08.2016
caricamento meteo
Sections

Piano Telematico dell'Emilia-Romagna

Linea Guida 1- Diritto di accesso alle reti tecnologiche

Highway
foto di David (lord_yomismo) via Flickr (CC BY-NC-SA 2.0)

L'obiettivo principale di questa Linea Guida è il contrasto al digitale divide. Sulla scia di quanto già realizzato nelle precedenti programmazioni del Piano Telematico, specie con la costruzione della rete Lepida e delle altre infrastrutture di connettività, la Regione e gli enti locali si impegnano per garantire che tutti i cittadini e le imprese dell’Emilia-Romagna, nelle abitazioni, nei luoghi di lavoro, nelle scuole e nelle altre sedi di formazione, dispongano delle condizioni tecnologiche necessarie per accedere alle reti e alle loro opportunità. In particolare, l'attenzione viene concentrata sui territori di montagna e sulle altre aree a scarsa densità abitativa, che non riuscendo a generare una domanda sufficiente, non sono ancora raggiunte dalla banda larga. Pur non potendosi sostituire ai privati, la pubblica amministrazione emiliano-romagnola ha deciso di intervenire per creare le condizioni ideali allo sviluppo di un mercato, ovvero la creazione di infrastrutture di rete e quella di una domanda adeguata di servizi di connessione. L’ultima condizione elencata è in realtà oggetto degli interventi contemplati nella seconda Linea Guida del Piano Telematico 2011-2013, mentre la prima Linea Guida si concentra  soprattutto sulla massima diffusione della banda larga nell'intero territorio regionale, puntando anche su  partnership tra enti locali e operatori privati.

Sempre seguendo questa logica, e in un’ottica di costante e progressivo aggiornamento delle reti per far fronte alla velocità dei processi di innovazione tecnologica, un ulteriore obiettivo è quello di rendere accessibile la cosiddetta banda “ultra larga”, attraverso la costruzione di reti di nuova generazione, almeno al 40% della popolazione regionale.

Tutti questi obiettivi vengono perseguiti anche attraverso una costante opera di censimento e monitoraggio dei territori, per avere una visione puntale e sistemica su dove e come intervenire, e sensibilizzando gli enti locali affinché nei futuri interventi urbanistici sia sempre prevista la posa delle infrastrutture di connettività necessarie.

Progetti

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/08/2013 — ultima modifica 30/06/2014

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali