Vi aspettiamo a Bologna ad #AfterFestival19!

57 eventi e 12 location nel cuore del centro storico di Bologna, 36 laboratori didattici e 3 Hackathon, 800 studenti, 250 docenti e 15 scuole coinvolte: sono solo alcuni dei numeri di AFTER futuri digitali, pronto ad alzare il sipario sulla terza edizione in programma dal 24 al 27 ottobre.

Il festival promosso da Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Agenda Digitale Emilia-Romagna, Fondazione Innovazione Urbana FIU e Lepida S.c.p.A trasformerà per 4 giorni Bologna in un futuristico laboratorio tecnologico, per conoscere, approfondire e sperimentare le trasformazioni della società contemporanea.

L’edizione 2019 si svilupperà su 4 macrotemi: Smart Working, Infrastrutture IT, Competenze digitali, Data Valley – che saranno protagonisti di tutti gli appuntamenti.

Come ogni anno, ad inaugurare il Festival, venerdì 25 ottobre alle 11.30 in Piazza Maggiore, sarà il taglio del nastro alla presenza del Vicepresidente e Assessore alla programmazione territoriale e agenda digitale Raffaele Donini e della Vice Sindaco del Comune di Bologna Marilena Pillati che visiteranno i laboratori di Palazzo Re Enzo.

Venerdì 25 ottobre alle ore 20.30 nella Sala del Podestà di Palazzo Re Enzo, il giornalista Tommaso Labate intervisterà il direttore del TG La7, Enrico Mentana sulla difficile coabitazione tra informazione e rete: il web come evoluzione naturale e storica del giornalismo, la capacità di sezionare, verificare e velocizzare il flusso di news in tempo reale, da cellulare a computer, dalle fotocamere e videocamere digitali alle piattaforme online, ma anche e soprattutto il futuro della carta stampata a fronte dell’offerta smisurata, della rapida innovazione nelle potenzialità e della crescita della fruizione del web come fonte di notizie.

Per conoscere cos’è lo Smart Working e come trasforma la professionalità e le aziende, After ospiterà la Giornata del Lavoro Agile, che aprirà il Festival giovedì 24 ottobre, organizzata da Comune di Bologna, Città Metropolitana di Bologna, Regione Emilia-Romagna e Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Filo conduttore della Giornata è la relazione tra Smart Working e Sostenibilità intesa secondo i 4 pilastri dell'Agenda ONU 2030 sullo sviluppo sostenibile: ambientale, sociale, economico e istituzionale. In programma incontri con rappresentanti di grandi realtà imprenditoriali e delle PA che hanno adottato lo smart working, workshop di approfondimento sulle buone pratiche, le nuove tecnologie e la trasformazione degli spazi di lavoro.

Argomento trainante di questa edizione di After futuri digitali è il gender gap in ambito scolastico e lavorativo, in particolare legato alle tecnologie digitali e alle cosiddette discipline STEM (tecnico, scientifiche, digitali). Per affrontare il tema, venerdì 25 ottobre alle ore 10.00 al Salone del Podestà di Palazzo Re Enzo l’appuntamento è con le fantastiche 3: la docente della facoltà di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia e responsabile del progetto Ragazze Digitali Claudia Canali, , la ricercatrice IBM Cecilia Boschini e la giornalista reporter di Quartz Annalisa Merelli - intervistate dall’attrice bolognese Simona Sagone -  tre donne “votate” alla tecnologia, che con la loro esperienza, il loro curriculum e la loro capacità di divulgazione, daranno il senso concreto, reale e ispirazionale della figura femminile all’interno degli ambiti tecnologici-scientifici e matematici.

E ancora i tanti appuntamenti di “contaminazioni”, dai workshop ai laboratori, i 3 Hackathon, l’escape room, una caccia al tesoro e una speciale edizione del gioco dell’oca per insegnare ai ragazzi la finanza digitale, focalizzati sui temi Arte e Tecnologia, Lego Robot, MBot e robotica, Fake News e FactChecking, Radio digitale. Una serie di appuntamenti per le classi delle scuole superiori di secondo grado pensati per sperimentare l’abbattimento delle barriere di genere nel settore delle tecnologie e del digitale in maniera divertente e formativa.

L’Emilia Romagna Data Valley, cuore europeo dei sistemi di supercalcolo e dei Big data e driver per il Paese nell’affrontare alcune delle grandi sfide del nostro tempo si racconterà ad After per illustrare ai cittadini questa importante sfida per il nostro territorio con i protagonisti e gli esperti che racconteranno le capacità e gli strumenti a disposizione nella Data Valley.

E ancora il 5G e le infrastrutture, le Demo di ultima generazione, gli appuntamenti in collaborazione con il RoBOt e con la Cineteca di Bologna, i laboratori di Fondazione Golinelli e ART-ER e tanto altro.

Per informazioni e programma: www.afterfestival.it

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/23 16:58:00 GMT+1 ultima modifica 2019-10-23T17:06:24+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina