Modena, approvato il Piano digitale 2020

4 assi strategici e 20 azioni di sviluppo per la nuova programmazione cittadina in materia di innovazione tecnologica e digitalizzazione

Con un’apposita seduta del Consiglio, il Comune di Modena ha approvato il Piano digitale 2020, il documento strategico dell’ente in materia di innovazione tecnologica e digitalizzazione. La programmazione fa seguito all’analogo documento approvato per la prima volta nel 2018, ed è in linea con l’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna e le politiche nazionali ed europee. 

 Il piano si compone di 20 azioni, suddivise in 4 assi strategici: Infrastrutture e connettività; Servizi online e semplificazione; Cultura e cittadinanza digitale; Progetti speciali. Per ogni asse, la programmazione individua obiettivi a breve (2024), medio (2030) e lungo (2050) termine.

Infrastrutture e connettività

Nel dettaglio, l’asse Infrastrutture e connettività punta sull’estensione della connettività in Banda Ultra-Larga pubblica e della rete ModenaWiFi. La Man, Metropolitan Area Network, che vede come operatore gestore Lepida-Cup 2000, collega già ad alta velocità le sedi pubbliche, i 37 plessi scolastici dei 10 Istituti comprensivi, 4 aree produttive e le frazioni. La sua estensione proseguirà con l’interconnessione e il consolidamento della rete in fibra ottica presso le frazioni, e una diffusione sempre più capillare, con l’obiettivo del raggiungimento del 100 per cento della copertura del territorio, favorendo e coordinando anche gli investimenti degli operatori privati.

Sulla Man si innesta la rete dei punti WiFi: 426 quelli presenti in città di cui 170 comunali, pubblici, ad accesso libero e gratuito. Cardine dell’asse infrastrutturale sarà invece il Data Center-Modena Innovation Hub, che, secondo quanto programmato, costituirà il centro tecnologico della città e il punto di riferimento in campo di sicurezza informatica, con la sede della Cyber Security Academy. A livello infrastrutturale si lavorerà anche all’estensione della videosorveglianza cittadina, che ad oggi conta circa 300 telecamere e si integra con il Sistema centralizzato nazionale targhe e transiti (Scntt), e all’installazione della rete di sensori per il monitoraggio dei flussi di traffico e dei parametri ambientali.

Servizi online e semplificazione

Per quanto riguarda l’asse Servizi online e semplificazione, il Comune ha quasi completato la transizione al digitale delle funzioni amministrative (digitalizzazione degli atti) e di un numero rilevante di servizi al cittadino, alle imprese e ai professionisti. Sono fruibili online quelli relativi a edilizia, attività produttive, istruzione, tributi, anagrafe e stato civile, biblioteche e pagamenti, e sarà ulteriormente arricchita l’offerta di servizi digitali e l’informatizzazione di molte procedure. Dando seguito al grande sforzo in tal senso compiuto durante l’emergenza sanitaria, Il Comune intende anche strutturare e sviluppare lo smart working, potenziando l’infrastruttura in cloud che sottende al suo funzionamento. 

Rimanendo nell’ambito di tale asse, il piano prevede l’aggiornamento degli strumenti di comunicazione istituzionale, tra cui il portale, l’adesione ai progetti PagoPA, e Io, per la sviluppo dell’app dei servizi della pubblica amministrazione, e la creazione del fascicolo comunale elettronico, per l’accesso alla documentazione personale e ai servizi con le credenziali Spid.

Cultura e cittadinanza digitale

In materia di Cultura e cittadinanza digitale, la programmazione prevede il potenziamento dei progetti CodeItMakeIt, Internet Sicuro, Ragazze digitali, CoderDjo e Making Labs, e ulteriori iniziative di facilitazione digitale e alfabetizzazione informatica con la prosecuzione dei progetti Pane e Internet e Internet 101.

Progetti speciali

Nel quarto asse, dedicato ai Progetti speciali, rientrano azioni in materia di smart mobility, cyber security, supporto a start up e piccole e medie imprese, teleassistenza e telemedicina,  illuminazione intelligente, smart tourism, benessere sociale e open innovation.

Infine, nell’ambito di attività trasversali a tutti gli assi, proseguirà il programma di iniziative di sviluppo e diffusione della cultura digitale e dei diritti digitali, a cominciare dalla nuova edizione del festival Modena Smart Life, in programma a settembre.



Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/27 16:40:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-27T16:43:21+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina