Bologna: gli open data al servizio della ripresa

Avviato un percorso per la fornitura di un catalogo pienamente interoperabile. Lo scopo è favorire il riuso pubblico dei dati aperti per lo sviluppo di applicazioni e servizi

Il Comune di Bologna punta sugli open data come strumento strategico per favorire la ripartenza post lockdown. Con un percorso già avviato, che si prevede di proseguire fino alla pubblicazione di una nuova versione del sito tematico di riferimento, l’obiettivo è di arrivare a fornire un catalogo pienamente interoperabile, funzionale a favorire il riuso pubblico dei dati per la creazione di nuove applicazioni e servizi.

“Crediamo che occorra passare dall’approccio basato su singole iniziative una tantum - scrivono i promotori del progetto - a una strategia unitaria degli open data che sia capace di abilitare nuove filiere di produzione/servizio che mettano in rete più attori, che abilitino l’accesso in tempo reale a dati dinamici mediante tecnologie adeguate. Crediamo che dati e open data rappresentino due facce della stessa medaglia, trattati quasi sempre con progetti, approcci e tecnologie distinte, vanno visti in continuità, per fare questo serve una contaminazione tra i due mondi ”.

Tutto ciò, mettendo al centro alcuni temi chiave che hanno acquisito ancora più rilevanza nei mesi di emergenza : dalla mobilità, alla filiere di prossimità, ai dati di affluenza nelle varie aree del territorio urbano.

L’obiettivo dell’ente è di puntare su queste e altre tematiche per arrivare alla attivazione di una nuova piattaforma che abiliti la condivisione del catalogo degli open data non solo per possibili riutilizzi da parte di soggetti esterni, ma anche all’interno dello stesso ente, favorendo la massima interoperabilità tra le varie strutture amministrative.

Centrale, nella nuova strategia e fin da ora, la possibilità di accesso alle API (Application Programming Interface”). Al momento, l’accesso è pubblicamente disponibile e consente di effettuare fino a 500 chiamate anonime nell’arco di una giornata. Per lo sviluppo di applicazioni basate sui dati aperti, è inoltre possibile fare richiesta delle credenziali funzionali all’accesso senza limitazioni. 

Per maggiori informazioni: https://opendata.comune.bologna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/23 14:17:07 GMT+1 ultima modifica 2020-09-23T14:17:07+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina