Oltre 8.000 punti di accesso: l’Emilia-Romagna è sempre più WiFi

Prosegue la realizzazione del progetto regionale per permettere la navigazione gratuita in modalità WiFi nei luoghi pubblici

Cresce e si consolida sempre più la rete EmiliaRomagnaWiFi, in via di progressiva realizzazione su iniziativa della Regione Emilia-Romagna, nella cornice delle iniziative dell’Agenda Digitale regionale (ADER), per garantire l’accesso libero e gratuito alla navigazione in Internet in modalità WiFi per residenti e turisti, in luoghi pubblici disseminati nell’intero territorio regionale.

Stando alle ultime rilevazioni di Lepida, società alla quale è affidata la gestione operativa del progetto, al 31 dicembre 2019 erano 8.464 i punti di accesso alla rete EmiliaRomagnaWiFi. Numeri grazie ai quali viene a essere quasi raddoppiato il traguardo dell’attivazione di un hotspot WiFi ogni 1.000 abitanti entro il 2019, fissato in occasione dell’ultima programmazione operativa di ADER. 

All’origine di un risultato così positivo, la capacità di individuare svariate soluzioni per accrescere progressivamente il numero dei punti di accesso. La principale è consistita nella stipula di convenzioni non onerose tra Lepida e svariate Unioni di Comuni e Aziende ospedaliere e sanitarie, che ha permesso di integrare reti senza fili già esistenti alla più ampia rete regionale.

In aggiunta, un numero considerevole di nuovi punti WiFi è stato attivato a seguito dell’attuazione dei bandi EmiliaRomagnaWiFi, grazie alla realizzazione di progetti di particolare rilevanza, quale ad esempio quello che ha portato alla copertura dello stadio di Cesena, e come conseguenza della copertura graduale delle sedi regionali di svariate agenzie pubbliche: da Agrea, all’Agenzia regionale per il lavoro, all’Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile. A un’ulteriore crescita del progetto ha contribuito infine l’attuazione dell’iniziativa “Adotta un punto WiFi”, consistente in un modello di sponsorizzazione su scala regionale per favorire l’incrocio tra le reti pubbliche e quelle private.

Guardando al futuro, nell’immediato si punta a estendere ulteriormente la rete EmiliaRomagnaWiFi attuando due progetti, finalizzati rispettivamente alla copertura WiFi degli impianti sportivi del territorio regionale, e a un considerevole aumento del numero di punti di accesso senza fili nelle zone turistiche della costa adriatica. 

Per approfondire: consulta la mappa dei punti di accesso locali alla rete EmiliaRomagnaWiFi

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/02/12 11:05:33 GMT+2 ultima modifica 2020-02-12T11:05:33+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina