Agende Digitali Locali.

Gli obiettivi futuri dell'Agenda Digitale Locale dell'Unione dei Comuni della Bassa Reggiana

Con la terza e ultima intervista, il Direttore Elena Gamberini, e il Sindaco di Boretto con delega al Digitale Matteo Benassi, presentano le iniziative di prosecuzione e ampliamento della policy territoriale in materia di innovazione che sarà possibile realizzare grazie alla disponibilità dei fondi provenienti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Devi accettare i cookie di youtube per vedere questo contenuto.

Per favore abilitali oppure gestisci le tue preferenze

Con i fondi di investimento del PNNR assegnati all’Unione è stato possibile iniziare il progetto per la digitalizzazione delle pratiche edilizie, con l’obiettivo di arrivare alla completa trasposizione in digitale dell'archivio. ”Anche i tecnici sono cittadini dell’Unione e come tali anche loro devono poter godere dei vantaggi dell’era digitale: basta polvere e carta, basta labirinti infiniti. Tutte le pratiche raggiungibili in modalità Smart con un semplice click dal proprio PC o tablet”. Con questo concetto il Sindaco di Boretto, Matteo Benassi ha ribadito la centralità a 360 gradi del cittadino dell'Unione della Bassa Reggiana.

La volontà di concentrare le proprie energie su come migliorare il welfare dei propri cittadini sta portando l’Unione a sperimentare nuove modalità per ottenere informazioni immediatamente disponibili e fruibili per tutti: cittadini, dipendenti della PA, amministratori. Questo è uno dei primi obiettivi che si è data l’Unione per il futuro: avere il maggior numero di archivi digitali condivisi con tutti i Comuni del territorio.

Il lavoro da compiere è tanto e le risorse da impiegare non saranno solo economiche, ma anche in termini di tempo da dedicare alla formazione del personale e dei cittadini. È importante conoscere le tematiche che si vogliono affrontare ma altrettanto importante, per risolvere i problemi, è  sapere dove indirizzare lo studio per trovare le soluzioni più adatte.

“In Unione” prosegue il Direttore Elena Gamberini, “ha funzionato anche avere formalizzato la delega all'Agenda Digitale e all'Innovazione assegnata a Matteo Benassi. Averla resa una delega stabile e permanente ha mostrato che il territorio attribuisce un grande significato al tema del digitale”.

L’Unione è inoltre ente sperimentatore del progetto VeLA da prima dello smart working straordinario dovuto alla pandemia del COVID-19. La Giunta ha lavorato molto sul tema dello SW, ma meglio ancora sul tema delle attività smartabili con l’individuazione dei processi che stanno a monte dei servizi. Grazie a questa vision, l’Unione non ha trovato difficoltà ad affrontare l’organizzazione dello smart working straordinario e ha permesso di procedere con la  semplificazione dei processi.

Documenti pubblicati sul sito 

http://www.bassareggiana.it/servizi/notizie/notizie_homepage.aspx

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/01/20 09:33:26 GMT+1 ultima modifica 2022-01-20T09:35:44+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina