Agende Digitali Locali

Agende Digitali Locali: il Percorso e gli Strumenti

Il percorso 

Per dotarsi di una Agenda Digitale Locale, la Regione Emilia-Romagna propone agli enti un percorso articolato in 4 fasi: 

  1. Presentazione: assieme ai rappresentanti politici e tecnici dell’ente, vengono condivisi gli obiettivi e il metodo per elaborare  l’Agenda Digitale Locale. Si comincia con la definizione di una  prima lista di priorità, da sottoporre successivamente al territorio per un confronto sulla loro validità. Sempre in questa fase, si elabora il Profilo Digitale dell’ente: un documento che descrive lo stato dell’arte, con specifico riferimento alle sfide di Data Valley Bene Comune.
  2. Percorso partecipato: Si passa quindi a individuare i portatori di interesse da coinvolgere con incontri volti a far emergere le loro esigenze e aspettative. Il percorso si conclude con la messa a fuoco degli elementi necessari a definire le progettualità da realizzare. Tra gli obiettivi di questa fase, figura anche la ricerca di partnership locali per la realizzazione dei progetti.
  3. Formalizzazione: alla realizzazione del  percorso partecipato segue la formalizzazione della programmazione con un apposito atto istituzionale. A questo, può aggiungersi inoltre la stipula di patti di collaborazione con soggetti del territorio e  accordi attuativi o protocolli con la Regione Emilia-Romagna.
  4. Realizzazione delle progettualità: a valle dell’intero processo, si passa alla definizione del progetti esecutivi dell’Agenda Digitale Locale, con una programmazione annuale, un budget specifico e l’indicazione dei risultati attesi.

Gli Strumenti

La Regione Emilia-Romagna supporta gli enti  in tutte le fasi del processo:

  1. realizzando il profilo digitale del territorio; 
  2. fornendo supporto operativo durante la fase di condivisione dell’iniziativa (sia interna all’ente sia esterna, con i portatori di interesse); 
  3. fornendo informazioni e supporto nella scelta e definizione dei progetti da realizzare e durante la loro realizzazione;
  4. Promuovendo i territori che adottano una Agenda Digitale Locale, e siglano accordi attuativi per realizzarla, nell’ambito di giornate di presentazione e condivisione di buone pratiche; dando visibilità alle Agende Digitali Locali sui propri canali web e social; e in occasione di manifestazioni tematiche sui temi dell'innovazione, tra cui il festival AFTER Futuri Digitali.

I Prerequisiti

Gli enti si impegnano a includere i progetti delle Agende Digitali Locali nei documenti strategici, tra cui il Documento Unico di Programmazione, e in quelli  di misurazione e valutazione dei risultati amministrativi, come il Piano delle Performance. 

Per poter partecipare a tutte le iniziative regionali, e confrontarsi con gli altri enti, agli enti che intendono seguire  il percorso di elaborazione di  una Agenda Digitale Locale, viene chiesto di partecipare alle Comunità Tematiche, in particolare a quella rivolta agli Amministratori Digitali, e di aderire all’Accordo CN-ER.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/10/28 13:31:56 GMT+1 ultima modifica 2021-10-28T13:31:56+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina