Coding, robotica e servizi digitali: a Cesena riprendono le attività del Laboratorio Aperto

Tra fine settembre e inizio ottobre a Casa Bufalini in partenza laboratori e percorsi per adulti, ragazzi e bambini

Dopo la pausa estiva, riprendono le attività di Casa Bufalini, il Laboratorio Aperto della città di Cesena attivo nell’organizzazione di iniziative formative e di divulgazione sulle tematiche del digitale e dell’innovazione.

La ripartenza è fissata per lunedì 21 settembre, con il primo di quattro incontri sul coding e la robotica per adulti, genitori e insegnanti,  organizzati in collaborazione con Criad, Centro di Ricerca dell’Informatica Applicata alla Didattica. Obiettivo: trasmettere i rudimenti del pensiero computazionale, della creatività e della robotica educativa.

A quest'ultimo argomento saranno dedicati anche i percorsi di robotica educativa per bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie in partenza il 26 settembre. 6 i partecipanti massimi a ogni percorso, di modo da osservare le norme norme sanitarie e di distanziamento sociale.

Il numero di partecipanti massimo sarà lo stesso anche per i laboratori di coding e pensiero computazionale per bambini e ragazzi in partenza a inizio ottobre. Organizzati anche in questo caso in collaborazione col Criad, il loro scopo è di aiutare i ragazzi ad apprendere la scrittura dei codici informatici, a un livello tale da permettere la creazione di storie animate, videogiochi, oggetti fisici intelligenti e opere d’arte.

Tra fine settembre e fine ottobre, si terrà infine anche il ciclo di laboratori “Cittadini digitali”, organizzato in collaborazione con l’Associazione S.P.R.I.Te. e rivolto agli adulti interessati alla conoscenza di alcuni servizi e strumenti digitali: dal sistema di identità pubblica digitale SPID, ai più popolari servizi di posta elettronica, cloud, documenti e foto messi a disposizione online, ai social media.

I Laboratori Aperti

I Laboratori Aperti dell’Emilia-Romagna sono spazi attivati in tutte le città capoluogo della regione, nell'ambito delle attività dell'Agenda Digitale dell'Emilia-Romagna, con le risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale, per favorire forme di scambio, trasmissione di saperi e confronto sulle tematiche dell’innovazione tra imprese, associazioni, università, centri di ricerca, scuole, pubbliche amministrazioni e cittadini.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/09/10 11:09:00 GMT+2 ultima modifica 2020-09-10T11:11:46+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina