Pc, tablet e schede prepagate : 5 milioni di euro per le scuole e gli enti di formazione professionale

Approvata una delibera regionale: gli studenti e le loro famiglie potranno fruirne per seguire le attività di didattica a distanza

Rendere disponibili a tutti gli studenti computer, tablet e la connettività necessaria, attraverso la fornitura di schede prepagate, per svolgere le attività di didattica a distanza nel periodo attuale, in cui le attività di istruzione e formazione professionale in presenza sono sospese a causa dell’emergenza Coronavirus, ma anche in futuro.

Con un atto della Giunta la Regione ha deliberato un contributo di 5 milioni di euro, per garantire a tutte le ragazze e  i ragazzi delle scuole e della formazione professionale dell’Emilia-Romagna strumenti tecnologici e connettività per dialogare con gli insegnanti. Oltre 17.000 gli studenti ai quali saranno fornite dotazioni che rimarranno di loro proprietà.

Nel dettaglio, 3,5 milioni di euro saranno destinati alle scuole di ogni ordine e grado dell’intero territorio regionale e i restanti 1,5 milioni di euro andranno agli studenti dei percorsi di istruzione e formazione professionale.

Nella delibera, approvata lo scorso 20 aprile, si prevede anche l’attivazione di sinergie e collaborazioni affinché anche i privati possano contribuire al progetto, effettuando ulteriori donazioni.

Una prima e immediata risposta in tal senso è arrivata dalla Casa editrice Zanichelli di Bologna, con la donazione di un milione di euro. Risorse che vanno ad aggiungersi ai 5 milioni messi a disposizione dalla Regione e che saranno destinate alle alunne e agli alunni delle scuole elementari. 

Commentando la notizia e l’approvazione della delibera, l’Assessore regionale alle scuola università ricerca e agenda digitale Paola Salomoni ha dichiarato quanto segue: “quella di Zanichelli è davvero una risposta importante a un bisogno degli studenti e delle famiglie, che contribuisce in modo significativo a sostenere la continuità dei percorsi educativi dei bambini Nel ringraziarli, spero che questo esempio stimoli ulteriori donazioni da parte del tessuto produttivo regionale, da sempre pronto a investire sui nostri giovani".

Per garantire una tempestiva ed efficace attuazione delle misure, saranno i Comuni, in collaborazione con le scuole e le famiglie, a individuare i destinatari delle risorse tecnologiche. Per il sistema della formazione professionale saranno gli stessi enti a gestire le assegnazioni.

Il progetto per la distribuzione delle dotazioni tecnologiche alle scuole e agli enti di formazione professionale rientra tra le attività promosse nell’ambito dell’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna, e in particolare va a rafforzare le iniziative già in atto per il contrasto alle varie forme di divario digitale: da quelli infrastrutturali e relativi alle dotazioni tecnologiche, a quelli riguardanti le competenze e i saperi necessari a un utilizzo maturo e consapevole di tali strumenti.

Per maggiori informazioni: www.regione.emilia-romagna.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/04/24 17:09:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-30T10:19:29+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina