“Parma Futuro Smart”: un piano d’azione per la città dei prossimi decenni

Conclusa la prima fase di un percorso che ha coinvolto il Comune e 40 stakeholder nell’ambito di un progetto europeo. Il percorso prosegue con il passaggio dalla visione ai progetti

Si è conclusa a fine gennaio la prima parte del progetto Parma Futuro Smart”, promosso dal Comune di Parma e condiviso con circa 40 stakeholder - tra cui Università, CNR, Art-ER, Lepida, Iren, Chiesi, Davines, Barilla, Unione Parmense Industriali e Opem - con lo scopo di presentare un piano d’azione per la smart city del futuro. Il percorso è durato tre anni, a cominciare dal 2017, ed è stato realizzato nell’ambito del progetto europeo RUGGEDISED, concludendosi in questa prima fase proprio con la presentazione del piano di azione “Parma Smart City”

Tale piano sarà imperniato su quattro assi strategici: la creazione dei PED, Positive Energy Districts, per realizzare una visione di urbanizzazione sostenibile basata su un nuovo modello di produzione e consumo di energia; lo sviluppo di una piattaforma dati integrata per la gestione della città in tempo reale; la transizione energetica e digitale delle imprese; e il rafforzamento della filiera dell’accelerazione d’impresa, per favorire la crescita di start up per l’innovazione e la competitività del territorio.

I risultati fin qui raggiunti sono frutto dell’esperienza di Parma come città “fellow” nel progetto RUGGEDISED, finanziato dal programma Horizon 2020. Avviata nel 2014, l’iniziativa ha visto il coinvolgimento di tre città “faro” - Rotterdam, Umea e Glasgow - chiamate inizialmente a a testare e implementare soluzioni di smart city in ambito energetico, dei trasporti e delle tecnologie digitali, e tre città “fellow” - oltre a Parma, Brno e Danzica - a loro volta impegnate nello sviluppo di competenze e idee progettuali tramite lo scambio con le città “faro”, e nella successiva elaborazione con gli stakeholder di roadmap per la visione di una città smart.

La seconda fase del piano sarà finalizzata alla concretizzazione di questa visione. Il lavoro tra il Comune di Parma e gli altri attori coinvolti proseguirà in futuro con la definizione di progetti operativi, da realizzare sia dando seguito all’esperienza di scambio e condivisione avviata col progetto RUGGEDISED, sia partecipando a future call europee per il reperimento di ulteriori finanziamenti. In particolare, lo scopo è di reperire le risorse attingendo ai nuovi programmi europei legati al New Green Deal, e a quelli nazionali e regionali legati ai fondi strutturali e al Recovery Plan.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/02/03 12:09:36 GMT+2 ultima modifica 2021-02-03T12:09:36+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina