Servizi online e trasformazione digitale della PA: online il sito Digitale Comune

Lo spazio si propone di illustrare il progetto di trasformazione digitale degli enti locali emiliano-romagnoli e di formare i cittadini all’uso dei nuovi strumenti

Dalla richiesta di certificati demografici alle spese per il parcheggio, dai pagamenti delle rette per i servizi scolastici alla prenotazione di appuntamenti, ogni giorno la vita del cittadino incontra i benefici della trasformazione digitale: eliminazione di tempi e code, disponibilità oraria maggiore, nessuna necessità di spostamento. Senza contare che la necessità di ridurre gli assembramenti per evitare i contagi durante il periodo di pandemia, negli ultimi tempi, ha reso ancora più indispensabili le interazioni da remoto.

Per accompagnare i Comuni nella trasformazione digitale dei loro servizi, nel rispetto delle scadenze previste dalla normativa nazionale, la Regione Emilia-Romagna e Lepida Scpa hanno sviluppato il progetto “Digitale Comune” che entra nel vivo con le iniziative di comunicazione e un sito, dedicato a chi sia interessato a conoscere come utilizzare al meglio i servizi online.

Il sito è accessibile alla pagina digitale.regione.emilia-romagna.it/digitale-comune

«Questo sito nasce con l’obiettivo di avvicinare il maggior numero di persone possibile, in modo inclusivo, all’utilizzo di questi strumenti» dichiara l’assessore alla Scuola, università, ricerca e agenda digitale Paola Salomoni. «La formazione e il coinvolgimento diventano essenziali nel momento in cui la tecnologia diventa un mezzo indispensabile per esercitare i propri diritti di cittadinanza digitale».

Digitale Comune

Il progetto Digitale Comune è stato realizzato grazie a 2.161.700 euro messi a disposizione a fine 2020 dal Ministero per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale nell’ambito dell’accordo tra la Regione Emilia-Romagna e il Dipartimento per la trasformazione digitale. Le risorse disponibili sono state integrate con ulteriori 500mila euro investiti dalla Regione Emilia-Romagna per il sostegno dell’iniziativa.

Digitale Comune si è sviluppato con la partecipazione di tutti gli enti dell'Emilia-Romagna e rientra nelle azioni previste nell’ambito dell’Agenda Digitale - Data Valley Bene Comune.  Lo scopo è consentire l’accesso ai servizi online della PA tramite Spid, il sistema pubblico di identità, completare l’integrazione con la piattaforma pagoPA per usarla per i pagamenti verso le amministrazioni, rendere accessibili i servizi online degli enti della Regione da smartphone, attraverso l’app IO.

L’obiettivo è ambizioso: nel rispetto delle disposizioni normative introdotte in materia di digitalizzazione dei servizi pubblici e dei requisiti previsti per l’accesso alle risorse rese disponibili dal Ministero, entro la fine dell’anno almeno il 70% dei servizi di pagamento di ciascun ente deve essere integrato con pagoPA, tutti i servizi online della PA devono interagire con Spid e ogni ente deve esporre di almeno 10 servizi su app IO.

Il sito Digitale Comune, in breve

Il sito prevede diverse sezioni. Intanto c’è spazio per spiegare come utilizzare strumenti come Spid, la app IO e PagoPa. Poi c’è un calendario con tutte le sessioni di formazione in programma in lingua italiana e inglese, dedicate alle persone che abitano in Emilia-Romagna. I corsi sono in partenza a settembre e per partecipare è necessario iscriversi accedendo alla sezione Come imparo — Agenda Digitale — dell'Emilia-Romagna.

Il sito propone inoltre contenuti dedicati alle pubbliche amministrazioni dell’intero territorio regionale, strutturati per coinvolgere attivamente le persone che lavorano nelle amministrazioni locali in questa fase di cambiamento e innovazione. A breve, inoltre, molti dei contenuti saranno multilingua.

Nella prima parte del 2021 sono state avviate diverse attività che hanno visto Lepida a supporto degli enti, per garantire gli interventi necessari sui sistemi regionali e locali affinché interagiscano correttamente con le piattaforme nazionali.

Si è trattato di un’azione capillare che Lepida ha intrapreso mettendo a disposizione le sue competenze sia da un punto di vista organizzativo che tecnico, attraverso un dialogo costante con tutte le amministrazioni del territorio.

Nei prossimi mesi si prevede il completamento delle attività tecniche di integrazione dei sistemi degli enti con le piattaforme nazionali e la configurazione dei servizi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/07/30 14:06:00 GMT+1 ultima modifica 2021-08-04T15:45:15+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina